DA DICEMBRE PIÙ TRENI MERCI LUNGO IL CORRIDOIO RENO-ALPI

È stata presentata il 4 dicembre a Milano Tx Logistik Svizzera, la nuova società del Polo Mercitalia, il raggruppamento delle società del Gruppo FS Italiane che operano nel trasporto merci e nella logistica, sviluppando soluzioni integrate che permettono di valorizzare la modalità ferroviaria.

A partire dal 10 dicembre Tx Logistik Svizzera avvierà il nuovo servizio Swiss Corridor: come ha spiegato Mirko Pahl, amministratore delegato della società, grazie a 12 locomotori in una prima fase il servizio garantirà alle società di Mercitalia la trazione ferroviaria per 40 treni alla settimana. Attraverso il territorio elvetico, trasporteranno merci fra Italia, Germania, Olanda e Belgio, utilizzando i corridoi ferroviari del Gottardo e del Lötschberg e collegando con rapidità ed efficienza l’Italia con il Nord Europa.

“Il rilancio del trasporto merci su ferro, come prevede la cura del ferro avviata dal ministro Graziano Delrio, è uno dei principali obiettivi del Piano industriale 2017-2026 del Gruppo”, ha evidenziato Renato Mazzoncini, amministratore delegato di Fs Italiane. “Per ridare slancio e sviluppare, sia in ambito nazionale sia europeo, il settore delle merci e della logistica abbiamo creato il Polo Mercitalia, operativo da gennaio 2017, ristrutturando e riorganizzando le realtà industriali di settore del Gruppo. Per il cargo e la logistica, poi, abbiamo previsto investimenti per 1,5 miliardi di euro”.

“Con il nuovo servizio Swiss Corridor”, ha sottolineato Marco Gosso, amministratore delegato e direttore generale di Mercitalia Logistics, “le società del Polo Mercitalia presidieranno con maggiore efficienza ed efficacia tutti i fattori produttivi del trasporto merci, da origine a destinazione, garantendo così ai clienti, sul corridoio ferroviario Reno-Alpi, standard qualitativi ancora più elevati”.

Un ulteriore passo per aumentare la competitività italiana nel trasporto merci lungo il corridoio europeo, che si completerà con l’attivazione della galleria di base del Monte Ceneri, nel Canton Ticino, nel 2020 e del Terzo Valico nel 2022.