LAVORARE IN PRESENZA DI AMIANTO: RICONOSCIMENTO INTERNAZIONALE PER LA BEST PRACTICE DI CRAVASCO

Il Terzo Valico dei Giovi ha ottenuto il “Certificato di Apprezzamento” come finalista del concorso internazionale ITA Tunnelling Awards 2018 nella categoria Safety Initiative of the Year 2018 per la capacità dimostrata di gestire lo scavo della galleria “Finestra di Cravasco” (Genova), effettuato con metodo tradizionale in rocce contenenti amianto naturale, salvaguardando la salute e la sicurezza dei lavoratori e preservando l’ambiente esterno.

Un riconoscimento di eccellenza reso possibile dalla costruttiva collaborazione fra il consorzio Cociv - costituito dalle imprese Salini Impregilo, Condotte e Civ - e gli altri attori ed enti di controllo coinvolti, in particolare Rfi, Arpal Liguria e il servizio Psal di prevenzione e sicurezza dell’Asl ligure, nell’applicare il Protocollo Gestione Amianto predisposto dall’Osservatorio Ambientale del Terzo Valico e il Codice di scavo in presenza di amianto, sperimentato per la prima volta proprio a Cravasco.

La quarta edizione dell’ITA Tunnelling Awards, promosso dall’Iinternational Tunnelling and Underground Space Association (ITA) si è svolta il 7 novembre scorso a Chuzhou, in Cina, durante la XX edizione della Chinese Tunnel and Underground Works Conference. Dal 2015, il concorso internazionale ricerca e premia l’innovazione e i progetti più interessanti nel tunnelling e nell’utilizzazione dello spazio sotterraneo.

La sfida affrontata nella realizzazione del Terzo Valico per la gestione degli scavi in presenza di amianto è stata portata all’attenzione internazionale del mondo del tunnelling, che ha apprezzato il complesso sistema di procedure e tecnologie adottate per consentire l’esecuzione dei lavori nel rispetto della salute e sicurezza dei lavoratori, dell’ambiente e delle comunità locali. Una best practice da adottare anche in altri parti del mondo per la realizzazione di gallerie in presenza di amianto naturale.